0

Happy Birthday Pete Townshend :)

Ho sempre tanto da fare, tanto a cui pensare, sempre.

Ma quando arriva questo giorno dell’anno e quando ti ascolto, ascolto la tua musica e sento la tua passione tutto si ferma, so di trovare me stessa anche nel silenzio più profondo.

Tante cose nella vita mi sono piaciute, tante e tanto, fin da quando ero solo una bambina.

Quelle cose non le ho dimenticate ma si sono col tempo fatte un po’ da parte, hanno lasciato il posto ad altre in un ciclo senza fine.

La musica ora, grazie a te è l’unica cosa che non se ne va mai, che non mi lascia mai e che non si fa da parte, non può perché è semplicemente impossibile che tutto ciò accada.

La tua musica è la vera ed unica passione della mia vita, quella meraviglia che mi fa viaggiare nel tempo e nella spazio dimenticando tutto quello che ho attorno, come nient’altro.

Non dimenticherò mai tutto questo.

Immagine

All’uomo che ha cambiato per sempre la mia vita, che mi ha dato qualcosa per cui lottare e qualcosa per cui sognare, che dopo 68 anni suona ancora e che il 3 luglio realizzerà il mio sogno di vederlo dal vivo 🙂

Vorrei solo che sapessi quanto vuoi dire per me, un giorno forse.

Grazie di esserci sempre.

Happy Birthday Pete 🙂

3

Don’t forget about Malcom ♥

 

Maybe this man isn’t so beautiful an pretty…

Maybe noone considers him…

Maybe you can’t think nothing about him ‘cause you only know his brother 😦

BUT ACTUALLY…

WE CAN’T FORGET ABOUT MALCOM ♥

HE’S THE MAN WHO DOESN’T REALLY ACT,

BUT WITHOUT HIM AND WITHOUT HIS PRESENT

NOW WE CANNOT KNOW ANITHING ABOUT HIS BROTHER 🙂

WITHOUT HIM

WE CANNOT KNOW ANITHING ABOUT AC/DC!

 

THANK YOU MALCOM ♥

Digressione
5

La scuola è uno strumento, una base che ci prepara alla vita di tutti i giorni e del nostro futuro di uomini e donne.  La scuola è una palestra dove ci si allena e si imprano cose nuove, dove tutti dovrebbero potersi sentire se stessi, perché una persona, nella vita, non potrà mai in fondo sentirsi felice se non è se stessa.  Ma la scuola è anche un luogo dove tutti dovrebbero condividere, inventare ed ascoltare.  Proprio perché la scuola è una palestra ed uno strumento, dovrebbe occuparsi di tutti gli aspetti della vita, la vita vera.  Ma a questo punto, credo sia necessario chiedersi: “La scuola si ricorda sempre di tutto questo?”

Spesso, purtroppo, la scuola, queste cose le dimentica.  Non tutti, infatti, al suo intero, hanno chiari questi concetti.

Io, per quello che vale la mie esperienza personale di studentessa liceale di 14 anni, questa dimenticanza, la noto spesso :(.  E di certo, altrettanto spesso, vorrei una scuola diversa sotto molti aspetti, ed uno in particolare.

Mi piacerebbe, la mattina, appena essere entrata in classe, trovare seduto alla cattedra un professore, che sia fuori dal comune, sulle sue e che sappia mettere a proprio agio tutti, sgridando spesso e volentieri i figli di papà e le ragazzine che a 14 della loro vita, pur pesando 45 kg si mettono a dieta e vogliono diventare anoressiche.

Vorrei che questo professore, cominciasse a parlare con noi delle sue esperienze di vita, e noi a nostra volta rivolgendoci a lui, senza esclusione di argomenti.

ImmagineVorrei che questo professore, portasse in classe uno stereo e che cominciasse a farci ascoltare le vere opere rock, quelle che della vita, la vita vera, ne parlano al completo, e ne descrivono tutti i suoi aspetti: dal primo all’ultimo!

Perché persone come Pete Townshend, le esperienze, belle e brutte, le hanno vissute, e sono sempre rimaste se stesse, senza mai essersi vendute, e senza mai essersi omologati alla massa.  Opere come Tommy e Quadrophenia, raccontano una vita intera: momenti di pura gioia, di puro dolore e di pura follia, voglia di essere se stessi, di andare avanti per la propria strada, di sognare e di sentirsi unici, di partire e lasciarsi tutto alle spalle, delusioni, esperienze devastanti dell’adolescenza, proteste, omologazione, un senso di profondità assoluto, abusi sessuali e bullismo, voglia di scoprirsi e di scoprire chi sono gli altri, di scegliere e trovare la propria strada…di vivere una vita nuova e sempre unica, inaspettata e diversa :)!

Certo…un professore così, per ora, lo posso solo immaginare…ma spero che una persona così, esista davvero sulla faccia della Terra!  Perché, forse, avrò a quel punto conosciuto qualcuno che apprezza la vita, quella vera, e che l’ha vissuta come un uomo, un uono vero…

Un uomo che apprezza le piccolo cose, tutte, e che capisce come sono realmente fatte le persone, arrivando dritto ai loro sentimenti e alle loro emozioni :)…un uomo come, io,  forse, ne conosco solo uno! 🙂

Pete is a Real man!

And I can only sai you that you’re everithing…

Mi piaci…mi piaci tanto!

: )

0

Sedona sunrise :)

I was a city boy
Caught up in a city way
A nitty gritty boy
Was out all night
And always gettin’ blown away

There ain’t no breeze to cool the heat of love

She was a city girl
With no responsibility
A pretty little city girl
All fired up and what’s
That got to do to me

There ain’t no breeze to cool the heat of love

It’s as clear as a
Sunrise in Sedona
Just what it is
That’s blowin’ in the wind
It’s the fire in her eyes
It’s the tear when she cries
Its the heat when I fall on my knees(yeah)
That I’m thinkin’ of

There ain’t no breeze to cool the heat of love

Its as clear as a
Sunrise in Sedona
Just what it is
That’s blowin in the wind
It’s the fire in her eyes
It’s the tear when she cries
It’s the heat when I fall on my knees
That I’m thinkin’ of

There ain’t no breeze to cool the heat of love

 

NON SAPETE QUANTE VOLTE QUESTA CANZONE MI HA TIRATA SU…

ANCHE QUANDO ERO PER TERRA! 🙂

perché…non sempre tutto va come vogliamo 😦